Sai cara, tra ieri e oggi son accadute cose strane e ho deciso di parlartene. Ti faccio due piccole premesse, affinché tu possa meglio darmi un parere e valutare la situazione, se lo vorrai ovviamente. In primis il periodo non è dei migliori, i soldi scarseggiano, vado in giro in cerca di lavori per un minimo introito mensile, sono in arretrato con la scrittura, questo caldo deciso dal cambio stagionale non aiuta. In secondo luogo la casa nella quale abito non l’ho mai sentita mia per una serie di motivi che un tempo ti accennai. Mi fermo qua, veniamo al punto di questa mia. Ieri i miei genitori han pranzato a casa mia, ultimamente quando mia nonna si toglie dalle scatole loro vengon da me, in modo tale da non lasciare la mia piccola Nolde sola troppo a lungo. Inutile dirti che la gatta cresce, mangia, è super attiva, è una femmina delinquente, ti piacerebbe un sacco se la conoscessi. Sono molto paziente con lei, solo a volte lancio un urlo, proprio in casi estremi, quando non mi consente di fare nulla. E ieri appunto è stato uno di questi casi, ero alle prese con un’operazione delicata e Nolde si era incaponita nel vietarmi di portarla a termine, mi sono dunque incazzato, ma nulla di che, un classico “oh, e che cazzo”! Era presente mio padre e il gatto sembra essersi risentito più del solito per il mio rimprovero, in pratica si è offeso con me. Ho reputato questo molto strano, in quanto quando siamo soli non assume quest’atteggiamento, anzi se ne infischia di ogni mio rimprovero. Qualche ora dopo i miei son andati via e il gatto è restato nelle ore successive per i fatti suoi, non mi ha calcolato finché non sono andato a dormire e, al solito, si è accoccolato accanto a me. Inutile dirti, ma devo farlo, che un esagerato e paranoico senso di colpa per quel rimprovero fattagli si è impossessato di me per svariate ore (per la sua strana reazione o per la presenza di mio padre?), il gatto ieri sera però era strano, molto sulle sue, non il solito insomma, prima di andare a dormire si è fissato con acchiappasogni appesi all’ingresso, che sino a quel momento non aveva mai calcolato. Sai, quelli in legno con i tubi metallici, non quelli con piume tipici dei pellerossa. Vado a letto dunque ma nessuno dei due riesce a prender sonno, entrambi ci agitiamo e rigiriamo per ore, nervoso io, nervosa lei. Arrivano le 3 e nulla da fare. Dopo qualche tempo il sonno dev’essere arrivato, poiché alle 6 sento le sue zampe sul viso e il suo miagolio stridulo, indice che ha fame e dunque mi tocca alzarmi. Infatti così faccio. Stamattina verso le 9 sono uscito di casa, il gatto resta abbastanza libero in casa, le uniche stanze che vengon chiuse sono bagno e cucina. Verso le 13 ero sulla via del ritorno e una strana sensazione (anche se sarebbe più giusto dire uno strano sentimento) si impossessa di me, e nel momento in cui avviene mi sorprendo di me stesso. Te la faccio breve, non volevo tornare a casa, il fatto che ci fosse il gatto mi ha provocato un momentaneo senso di repulsione, non volevo assolutamente vederlo. La sorpresa nei confronti di me medesimo è stata tanta, perché io so quanto lo adoro. Una fase embrionale di panico e vuoto nello stomaco mi attanagliano, erano parecchi mesi che non mi accadeva. Un’ora fa circa gli preparo da mangiare e lo chiudo in stanza, altrimenti non consente a me di mangiare in pace in cucina. Di solito lo libero quando finisco di pranzare. Ma… Ecco, mentre cucinavo (il gatto era nella sua stanza con la porta chiusa) ho la netta sensazione che un’ombra passi nel corridoio e io la colga con la coda dell’occhio. Mentre ti scrivo un po’ di tachicardia scherza col mio cuore. Il gatto ha ripreso il suo modus, anche se sembra un po’ distaccato… io non so cosa pensare, volevo scrivere e ho deciso di farlo indirizzando questa mia a te. Chiedo perdono per il papiro. Ora vado a letto, nella speranza che domattina ancora le sue zampe possano svegliarmi alla solita e tremenda ora, poco dopo l’alba. Ti abbraccio mia cara, abbi cura di te, io sono qui… in attesa, non so esattamente di cosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...